Ratificata la Convenzione di Strasburgo sulla lotta alla corruzione

La legge che, come si legge nel Preambolo, mira a rendere efficace la lotta alla corruzione attraverso una collaborazione internazionale in materia penale, intensificata, rapida ed adeguata, ha provveduto ad identificare e definire diverse fattispecie penali: corruzione attiva e passiva di agenti pubblici nazionali (artt.\r\n2 e 3), corruzione di membri di assemblee pubbliche nazionali (art. 4), corruzione di agenti pubblici stranieri\r\n(art. 5), corruzione di membri di assemblee pubbliche straniere (art. 6), corruzione attiva e passiva nel privato (artt. 7 e 8), corruzione di funzionari internazionali (art. 9), corruzione di membri di assemblee parlamentari internazionali (art. 10), corruzione di giudici e di agenti di tribunali internazionali (art. 11), malversazione (art. 12), riciclaggio del prodotto dei reati di corruzione (art. 12), reati in materia di contabilità (art. 14)

Share

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

News recenti