I nuovi reati presupposto: i reati Ambientali

La Legge n. 68 del 22 maggio 2015 (entrata in vigore dal 29 maggio 2015) introduce nel Codice penale il titolo VI-bis “Dei Delitti contro l?ambiente?, con nuove fattispecie di reato.\r\nPer quel che riguarda la responsabilit?̀ da reato degli enti, la riforma interviene anche sull?art. 25-undecies del Decreto 231, aggiungendo le nuove fattispecie tra i reati presupposto e relative sanzioni, nello specifico:\r\n− inquinamento ambientale (art.452-bis), sanzione pecuniaria da duecentocinquanta a seicento quote;\r\n− disastro ambientale (art. 452 ?quater), sanzione da quattrocento a ottocento quote;\r\n− delitti colposi contro l?ambiente (art.452 ?quinquies), sanzioni da duecento a\r\ncinquecento quote;\r\n− circostanze aggravanti (art. 452 ?octies), sanzioni da trecento a mille quote;\r\n− traffico e abbandono di materiale ad alta radioattivit?̀ (arti. 452-sexies) sanzioni da duecentocinquanta a seicento quote.\r\nNei casi di condanna per i delitti di inquinamento e disastro ambientale, la persona giuridica è inoltre soggetta alle sanzioni interdittive.\r\n

Share

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

News recenti