REATO PRESUPPOSTO: Serio rischio di gravissimo incendio vista la presenza di materiale chimico infiammabile in grande quantità

EX ART. 25, UNDECIESE D.LGS. 231/2001, IN RIFERIMENTO ALL’ART. 103, 104 E 107 DEL DLGS 152/2006.

Il Cliente:

Azienda Chimica di grandi dimensioni

Il Problema:

dipendente fumatore che non ottemperava al divieto, nonostante alcuni richiami scritti da parte del responsabile di funzione.

Soluzione:

L’Organismo di Vigilanza, attraverso la nostra soluzione, aveva visibilità dei richiami fatti al dipendente ed è stato in grado di intervenire tempestivamente proponenedo il sanzionamento del dipendente per violazione del modello organizzativo.

In seguito a tale intervento, il dipendente ha smesso definitivamente di fumare.

Valore aggiunto della nostra soluzione:
  • Ha ottimizzato la tempistica e la logistica d’intervento dell’Organismo di Vigilanza, poiché l’Area di Processo interessata evidenziava un aumento del rischio di reato.
La valutazione economica del rischio di reato prevista dalla nostra soluzione, ovvero la sanzione evitata per esclusione della responsabilità d’impresa in caso di incendio è stata di:
  • € 1.333.850,00

 

NB – Le case history riportate si riferiscono alle soluzioni archetipo di Bluen 5.0, ossia Cloude Governace 2.0 e ESG 4.0.

Share

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Case history recenti